Passione, gusto ed un pizzico di follia!

L’austera facciata dell’edificio, è un piacevole contrasto con quello che la mia immaginazione aveva prodotto, mentre mi recavo, incuriosito, al nuovo locale delle eccellenze siciliane recentemente inaugurato sul Lago di Como.
Al suo interno, infatti, i clienti trovano un ambiente moderno, arredato in legno, con un moderno e ampio banco salumi, dietro cui opera la “la star”: Alessandro Pappalardo alias il Sant ‘I’ così come lo chiamano gli amici della cittadina lombarda.

Passione, gusto, ed un pizzico di follia: questa è la ricetta vincente del Sant ‘I’.
Quando il salumiere “gastronauta” si è trasferito dai Nebrodi alle Alpi nel 2014, già aveva in mente di aprire una risto-salumeria, per palati raffinati e per promuovere le risorse culinarie della sua terra.
Adesso dirige la bottega gourmet del Sant ‘I’ con 40 posti in terrazza e 20 al coperto, servendo un elaborato menù di taglieri, panini gourmet, primi, secondi, tutto abbinato a birre artigianali, vini e distillati siciliani.
Qualche settimana fa, mi raccontano, si è svolto con grande apprezzamento l’evento “La Franciacorta incontra la Sicilia”.
Incuriosito, chiedo: “cosa offrite?”
“Ristoro e prodotti di alta qualità – risponde – che sono motivo d’orgoglio del nostro fare. La filiera è cortissima: dall’allevamento alla ristorazione. I nostri prodotti hanno la loro origine nel cuore del Parco dei Nebrodi, a quota millecento sul livello del mare; i nostri prosciutti stagionano tra le montagne. Il cibo non è solo nutrimento, ma anche cultura e stile di vita”.
Penso tra me e me: “parole, oggi, ritornate di moda visto che è aumentata considerevolmente la richiesta e, conseguentemente, l’offerta di prodotti di eccellenza italiani”.
La concorrenza è tanta e così anche la confusione di prodotti presenti sul mercato. Ma il sig. Alessandro si muove sicuro, scegliendo tra i prodotti del bancone, descrivendone le origini e i metodi di produzione, mentre le esperienze raccontate vengono sopraffatte all’attenzione, soprattutto, dai profumi che si sprigionano dagli invitanti stuzzichini che mi prepara, invitandomi ad un assaggio che è impossibile rifiutare.
Si scatena così uno spudorato “magna-magna”, interrotto soltanto da un provvidenziale, delizioso, bicchiere di Nero D’Avola, arrivato al momento giusto per dare ristoro e nuove energie necessarie a riprendere in maniera meno professionale, ma concreta, il discorso sulle eccellenze con salumi di Suino Nero e Provola IGP dei Nebrodi, e altri formaggi ottenuti da capra Girgentana.
Poi, la tradizionale caponata della nonna e un’originale mortadella di vacche bianche e tartufo.
Prosegue così il nostro incontro, nel locale del Sant ‘I’, tra i racconti di esperienze culinarie, sorseggiando un amaro di erbe, preparato secondo la ricetta medievale di un monastero della città di Troina (EN), che possiamo serenamente gustare nella fresca serata estiva in questo delizioso locale sul Lago di Como.

Bottega del Sant’i’
Via Grassi 5
22100 Como
Cell 338/4370418
Tel fisso: 031/241938
Il locale è vicinissimo al lago di Como